Un sorriso da Monna Lisa

Aggiornamenti di stato su Facebook per comunicare la nostra attuale relazione amorosa, centoquaranta caratteri su Twitter per raccontare di che colore è la maglia che indossiamo oggi, pubblicare la foto delle fette biscottate che abbiamo mangiato stamattina per colazione su Instagram e comporre playlist su Spotify in relazione alla percentuale di paturnie che ci affliggono quotidianamente. Una continua condivisione di ogni dettaglio della nostra vita con amici, conoscenti e sconosciuti; siamo fautori e vittime di un impellente bisogno di far sapere al mondo che la nostra vita è avvincente, gratificante e non così lontana dalla trama del nostro film preferito. Che abbiamo gusti impeccabili, che siamo colti e sempre informati sull’ultima notizia del momento. E quindi mi domando: da quando pubblicizzare i nostri umori è diventato più affascinante del mantenere un’aura di mistero?

Anche nelle conversazioni reali con nuove conoscenze ci sentiamo quasi in obbligo di svelare aspetti privati della nostra vita solo perché il nostro interlocutore mette in piazza ogni minimo e scandaloso dettaglio dell’appuntamento della sera precedente, della sua mattinata in palestra con l’istruttore figo e di aver comprato un paio di jeans taglia quaranta perchè da due settimane ha iniziato la dieta del pompelmo. Così non va. Voglio di nuovo iniziare a immaginare l’esistenza straordinaria o assolutamente ordinaria del tale seduto vicino a me al bar o in treno e non essere involontariamente informata della condizione disastrosa del suo conto corrente perché sta letteralmente urlando mentre parla al cellulare.  E così ho deciso di mettere in atto un cambiamento seguendo alcune piccole regole accompagnate dal nuovo mantra –adotta anche tu un sorriso da Monna Lisa– affinché tutti possano sentirsi un po’ Anna Wintour con i suoi immancabili occhiali da sole.

Bisogna ricordarsi di misurare sempre le parole e di non parlare mai troppo, perché non c’è nulla di sbagliato o pericoloso nel rimanere in silenzio. Spesso le persone si sentono a disagio quando la conversazione arriva ad un punto morto ed iniziano a blaterale notizie casuali per colmare il loro imbarazzo ma provocando il medesimo sentimento nella persona che hanno difronte. Io personalmente trovo che il silenzio sia molto affascinante.

Imparate ad ascoltare e a parlare sommessamente così che vi sentano solo i vostri accompagnatori e non tutto l’isolato.

Se qualcuno vi fa un complimento accettatelo con grazia sorridendo senza informarlo che siete andati ieri dall’estetista o che in palestra avete aumentato i pesi. E nello stesso tempo non sminuite mai i vostri successi, non sentitevi in obbligo di minimizzare un periodo felice della vostra vita solo perché al vostro conoscente è morto il gatto. Limitatevi ad offrire il vostro sostegno perché non c’è alcun bisogno di rinforzare la negatività.

Ed infine non fate domande inopportune come “sei fidanzato?” o “cosa fai nella vita?” o “sei ingrassato?” se non volete che qualcuno le ponga a voi (ça va sans dire). Potete parlare di tutto ciò che volete tranne che di voi stessi. Divertitevi a trovare nuovi spunti di conversazione come il cinema o le ultime uscite letterarie e musicali.

Ciò non significa che non potete più discutere dei dettagli più intimi della vostra vita (anche perchè spesso è molto utile e liberatorio confidarsi o autocommiserarsi con gli altri) ma semplicemente è necessario scegliere prima il momento più opportuno e gli amici più fidati. Non sarà un cambiamento facile da attuare poiché oramai la routine di tutti i giorni ed i social network ci spingono esattamente dalla parte opposta, ma se lo desiderate provateci.

Buon fine settimana a voi.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...